IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Visto      il comma 2 (lettere h – m) dell’art. 6 del CCNL Scuola 2006 - 2009

Visto      il D.Lvo 165/2001 come modificato dal D.L.vo 150/2009

Visto      il D.L.vo141/2011

Visto      il POF di Istituto

Sentito   il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi

 

DETERMINA

(per l’a. s.2015/2016)

le seguenti materie:

 

1) Modalità di utilizzazione del personale docente in rapporto al Piano dell’Offerta Formativa  e il Piano delle attività e modalità di utilizzazione del personale ATA in relazione al piano delle attività formulato dal DSGA, sentito il personale medesimo (art. 6 comma 2 – lettera h)

2) Criteri riguardanti le assegnazioni del personale docente, educativo ed ATA alle sezioni staccate e ai plessi, ricadute sull’organizzazione del lavoro e del servizio derivanti dall’intensificazione delle prestazioni legate alla definizione dell’unità didattica. Ritorni pomeridiani (art. 6 comma 2 lettera i)

3) Criteri e modalità relativi alla organizzazione del lavoro e dell’articolazione dell’orario del personale docente e ATA, nonché i criteri per l’individuazione del personale docente e ATA da utilizzare nelle attività retribuite con il fondo di istituto (art.6 comma 2 – lettera m)

Inizio